giovedì 11 maggio 2017

Come dimagrire con i semi di chia: 3 ricette salva linea




La leggenda vuole che i semi di chia che, in lingua azteca vuol dire forza, fossero utilizzati da questo popolo prima di combattere le dure battaglie al fine di essere più forti e pieni di energia.

Un’ottima notizia per i vegani che , normalmente soffrono di carenze vitaminiche, i semi di chia sono ricchi di molte vitamine, come la A, C, E, K, e quelle del gruppo B, incluse la B6 e la B12: una buona nuova per tutti coloro che hanno carenze di tali componenti

In previsione dell’estate e del caldo, ritrovare la linea persa durante l’inverno, diventa un pensiero costante e assillante e forse, non tutti sanno che, i semi di chia sono utili anche per dimagrire.

Perché aiutano a dimagrire?


I semi di chia posseggono una gran quantità di calcio e questo minerale interviene nel metabolismo dei grassi  andando ad aumentare sia il dispendio energetico, sia il processo di lipolisi. Infatti, il calcio aiuta a bruciare una quantità più elevata di grasso durante il giorno, riducendo quello addominale. La chia aiuta a dimagrire anche grazie al potere saziante, riuscendo a placare la fame durante tutta la giornata. Questi semi sono molto ricchi di fibre che aiutano a contrastare la pigrizia intestinale, prevenendo gli episodi di stitichezza.

Come agiscono sull’organismo


I semi di chia hanno la capacità di assorbire grandi quantità d’acqua, molto superiori rispetto alla loro misura. In questo modo si crea una specie di gelatina all’interno dell’intestino che ingloba tossine e scorie. La presenza di questo gel inglobante, soprattutto sugli zuccheri derivanti dai carboidrati e dagli zuccheri semplici, diminuisce la quantità assorbibile disponibile, facendoli assorbire in modo limitato all’organismo. La presenza degli acidi grassi essenziali, come gli Omega-3, fa sì che i semi di chia siano grandi alleati nella lotta all’invecchiamento cellulare e nella comparsa della cellulite. Infatti, la ritenzione idrica è causata da un processo infiammatorio a carico del tessuto connettivo sottocutaneo nel quale si addensano i liquidi in eccesso.




Ricette salva linea


I semi di chia possono essere assimilati quotidianamente osservando le quantità consigliate, evitando così i possibili effetti lassativi. Le dosi giornaliere raccomandate sono di uno, al massimo due cucchiai da tavola di semi. La chia può essere aggiunta a tutti gli alimenti senza cambiarne il gusto, essendo privi di sapore aggiungeranno solo un po’ di croccante con un alto valore energetico. 

Antipasto misto 

 

In vista dell'estate un piatto unico può essere gustato in pochi minuti fornendo il giusto apporto nutritivo senza dimenticare di mantenere la linea. Per questo antipasto potrete servire le fette di tacchino arrosto fredde oppure dopo averle scaldate in padella. Qualche pomodoro secco sott'olio un formaggio fresco, il tutto guarnito dai preziosi semi di chia.



Riso Venere e semi di chia 

 

Per un pranzo veloce il riso è sempre una valida opzione salva tempo e salva linea. Per questo piatto vi occorrerà mantecare un pugno di riso nero e aggiungere al termine della cottura una noce di burro al tartufo e un cucchiaio di semi di chia.


 Dolce allo yogurt e fragole

 

A questo menù non può di certo mancare un dessert leggero ma molto gustoso. Yogurt magro, semi di chia, fragole e piccole praline di cioccolato. Pochi e sani igredienti per smorzare la fame del pomeriggio o per un inizio di giornata all'insegna della dolcezza e dell'energia.

 

 

NELLE FOTO:
BRACCIALI elastici in acciaio senza nickel, € 5,00

VEDI ANCHE ⏩ BRACCIALI ELASTICI- RIGIDI 


Se l'articolo ti ha incuriosito lascia un commento!

Seguimi su ►► Facebook, Instagram e Twitter












Nessun commento:

Posta un commento